N.E.C. DIETA DEL SONDINO
   
 

Metodo, Costanza e Sacrificio per debellare i primi e gli ultimi chili di troppo che si rivelano sempre i più faticosi. Molti “pigri” cominciano le diete con i migliori propositi, ma cedono presto alle tentazioni della gola.

   
 

La NEC (Nutrizione Enterale Chetogena) è una terapia dimagrante basata sulla somministrazione continua, 24 su 24, di una soluzione proteica tramite sondino naso-gastrico, che assicura un calo del 7-10% del peso corporeo iniziale, anche in quei soggetti che non sono mai riusciti a perdere peso con altri metodi dimagranti.

L'infusione di sole proteine genera uno stato di chetosi che induce l'organismo a bruciare la sola massa grassa eliminando totalmente il senso di fame.

La soluzione nutrizionale è composta da calcio, potassio, fosforo, sodio, proteine del latte e magnesio. I cicli del trattamento sono di 10 giorni, con una sospensione di minimo 10 giorni tra un ciclo e l'altro. Questo metodo di dimagrimento permette di ottenere un dimagrimento rapido e in totale sicurezza.

Permette di ridonare, in modo rapido e senza eccessivi sacrifici, una silhouette eccellente a chi non ha il tempo di dimagrire con le diete tradizionali, a chi non ha voglia di restare incollato alla bilancia per pesare gli alimenti e nutrirsi delle solite pietanze cotte a vapore.

DETTAGLI SUI MECCANISMI:
• L’organismo, in carenza di zuccheri, si trova nella necessità di dover utilizzare prevalentemente i grassi per produrre energia. In questa situazione, nel sangue si verifica l’aumento dei corpi chetonici;
• I corpi chetonici essendo anche fonte di energia per il cervello gli consentono di funzionare bene anche quando il glucosio non è più disponibile;
• Il consumo di massa magra è inibito dalla somministrazione controllata e personalizzata di adeguate quantità di proteine ad alto valore biologico;
• I cicli di trattamento devono alternarsi a dei regimi alimentari controllati in modo da non recuperare i kg perduti e raggiungere nel minor tempo possibile il peso forma.

i pazienti che non possono seguire il protocollo
L’uso del sondino è controindicato in:
• Insufficienze renali;
• Pazienti in dialisi;
• Pazienti con ulcera;
• Per pazienti diabetici la terapia sarà valutata di volta in volta secondo i valori glicemici.

   
 
   
     
   
   
   
   
   
   
   
URP
Ufficio Relazioni con il Pubblico
riceve:

Dal lunedì al sabato:
dalle ore 09.00 alle 19.30

Tel: 091.324250
Tel: 091.6090823
Tel: 02.67071169
Cell: 329.2831438

 
PER TUTTE LE SEDI SONO OPERATIVE LE SEGRETERIE DI:
PALERMO 091.324250
PALERMO 091.6090823
MILANO 02.67071169
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
.
.